Corse Net Infos - Pure player corse

I stati generali di a lingua corsa : u corsu ùn hè mortu


Rédigé par Maria-Serena Volpei-Aliotti le Samedi 9 Février 2019 à 20:27 | Modifié le Samedi 9 Février 2019 - 23:11

L'associu "Cusì" hà urganizatu stu sabbatu u 9 di farraghju, in l'università di Corsica, una riunione publica di travagliu, per fà un puntu annant'à u statu di a lingua corsa è truvà suluzione per ch'ella ritrovi a so piazza in a sucetà




I stati generali di a lingua corsa : u corsu ùn hè mortu

 

C'era un mondu scemu stu sabbatu dopu meziornu in Corti, in u scopu di participà à a prima riunione di travagliu urganizata da l'associu" Cusì". 

Cù a prisenza di studienti, eletti tarrituriali, persunalità pulitiche, attori di a lingua o simplicemente persone in brama di mantenela in lingua viva. 

A prima parte di 'ssu scontru s'hè fatta in l'anfiteatru Landry, induve Ghjuvan'Filippu Mattei u prisidente, Brandon Andreani u porta parola è Francescu Guerrini membru, anu prisentatu in calchì parola, l'associu è i stati generali.

 

 "Avemu urganizatu i stati generali di a lingua corsa in u scopu d'addunisce i corsi vivi, impegnati in u diventà di a lingua, chì a difendenu è chì a volenu fà campà ogni ghjornu. Vulemu chì u Corsu sia in ogni locu, in ogni stonda è in a sucetà oghjinca. [...] Oghje avemu una missione, quella d'esse missageri di a lingua" hà spiecatu Brandon. 

"Cusì", hè una cuncolta di forze vive, associ chì difendanu a lingua corsa in lisula sana, "cù a vulintà di fà calcosa ogni ghjornu, per mantenela. Chì per falla campà ci vole à praticalla. I particulari devenu fà in sorte di pudè parlà e sparghe a nostra lingua. A ghjente pudessi parlà cù azzione di a sucietà. U corsu ùn hè micca a lingua di a pulitica o una lingua sacrata mà a lingua di u pane è a lingua di tutti" hà pricisatu Ghjuvan'Filippu.  

 

Attelli di riflessione

 

A siconda parte di issu dopu meziornu, s'hè urganzata in 6 attelli. 

Cantu è musica induve s'hè trattatu di a piazza linguistica in u mondu di a musica è sviluppanne l'amparera. 

Per u gruppu di l'amparera di a lingua, ci hè statu una riflessione cullettiva per sviluppà, migliurà è perenizà u corsu in a sucietà oghjinca. " U prublema chì si scontre spessu oghje, hè chì u corsu hè diventatu una materia sculara. In casa, si parla pocu è micca. Ci vole à truvà suluzione per fà entre a lingua in a bocca di i zitelli, fora di scola!" Dicia un prufessore.  

Per l'attelli, media è internet, cumerciu, mondu artisticu è prufessiunale agricolu è artigianale, si parlava d'aduprà è sviluppà di più u corsu è racultà in fine u vucabulariu di tutti i vucabularii è sapè fà nustrali. 

 

"U corsu, a lingua di u pane, a lingua di a vita".







Livres | Musique | Evènements | Lingua corsa | Cuisine